21 Mar 2015

CINEMA

"On the road": lo spirito della beat generation in un viaggio senza meta

On the road: lo spirito della beat generation in un viaggio senza meta

“I think of Dean Moriarty, I even think of Old Dean Moriarty the father we never found, I think of Dean Moriarty.”
Lo spirito della Beat Generation torna a battere con il film di Walter Salles, "On the Road", ispirato all’omonimo libro di Jack Kerouac. Il film è interpretato da Kristen Dunst, Sam Riley, Viggo Mortensen e Amy Adams. Un viaggio senza meta, lungo cinque anni che percorre tutti gli Stati Uniti e si concede anche una fuga in Messico. "On the road" è il viaggio di Sal Paradise, aspirante scrittore newyorkese che, dopo la morte del padre, si mette on the road per ritrovare l’ispirazione e colmare l'enorme vuoto interiore. Una solitudine temporanea, costantemente intervellata da compagni di viaggio che camminano al suo fianco per condividere parte del suo percorso. Tra questi Dean Moriarty, spirito nomade e ribelle, che con il suo  finisce sempre per sedurre donne diverse. Il regista ci mostra l'America, quella delle immense distese ma anche quella cittadina. Quella senza freni e quella più borghese. Quella familiare e quella più selvaggia, alla costante ricerca di stimoli. E non si ferma davanti a nulla, neppure davanti al bisogno erotico, che trova spazio in moltissime scene di forte sensualità.

TAGS
COMMENTI (0)



    Benvenuti nel blog di Infinity: news curiosità, anticipazioni
    per saperne di più sul nostro servizio. Un catalogo illimitato di film, serie tv e cartoni da vedere su tutti i device.

    PROVALO SUBITO GRATIS!

    device