Un incredibile favola moderna: Abel, il figlio del vento

Su Infinity è disponibile “Abel, il figlio del vento”; una bellissima amicizia tra un ragazzo ed un'aquila che sarà l’unica risposta nel trovare una via di fuga dal dolore.


Lukas è un ragazzo che vive sulle Alpi austriache ed ha alle spalle la morte della madre, mentre davanti a sé un rapporto burrascoso con un padre burbero, incapace di comunicare con il figlio.
La solitudine, è questa la condizione di Lukas fin quando il destino non lo fa incontrare con Abel, un piccolo rapace smarrito. Entrambi hanno una cosa in comune: la perdita della mamma. Tra i due nasce una nuova ed intensa amicizia che fa capire a Lukas che esiste una seconda possibilità per tutti ed Abel è proprio la chiave di volta di quel travagliato rapporto tra padre e figlio.


C’era una volta un ragazzo con il suo amico animale.
Sembra quasi la classica favola della buonanotte ma “Abel, il figlio del vento” è molto di più: un romanzo di formazione, ma anche un documentario con che immerge il suoi spettatori in un viaggio fotografico tra le Alpi austriache. Una pellicola semplice, ma con una morale ben definita e che non ha bisogno di difficili interpretazioni per essere compresa dal suo pubblico: gli adolescenti. Una moderna reinterpretazione delle favole di Esopo, una tenera amicizia che non sarebbe potuto procedere senza Abel, quell'aquila che dona al ragazzo di nuovo la felicità e che lo salva da quel vortice di solitudine che lo aveva risucchiato.

COMMENTI (0)