Su Infinity la trilogia de “Il signore degli anelli” è in streaming in 4K

Su Infinity ti aspetta in streaming Il signore degli anelli, i tre capitoli della famosa saga fantasy sono disponibili in 4K. Una trilogia da non perdere, un vero tesssssoooro della cinematografia mondiale. Grazie ai nove membri della Compagnia dell'Anello, ripercorreremo il loro viaggio per fermare il malvagio Sauron dal dominio della Terra di Mezzo e distruggere il potente Anello del Potere per sempre.



Il signore degli anelli –la trilogia


La trilogia del colossal fantasy Il Signore degli Anelli, The Lord of the Rings, è co-prodotta, co-scritta e diretta del regista neozelandese Peter Jackson. Uscita tra il 2001 e il 2003 è considerata uno dei progetti più grandi e ambiziosi mai intrapresi nella storia del cinema, richiedendo un budget complessivo di 281 milioni di dollari e otto anni di lavoro. Le riprese delle tre pellicole sono state girate simultaneamente in Nuova Zelanda, paese natale del regista. La saga è stata uno dei più grandi successi cinematografici di sempre ottenendo in totale 17 Premi Oscar su 30 candidature. Tra i riconoscimenti più ambiti quelli di Miglior film, Migliore Colonna Sonora, Migliore Fotografia, Miglior Trucco, Miglior sceneggiatura non originale e Migliori Effetti Speciali.
La serie è infatti celebre anche grazie all'estremo realismo degli effetti speciali, realizzati dalla società neozelandese Weta Workshop, fondata dallo stesso Peter Jackson e da Richard Taylor.



Il signore degli anelli – il cast


Il cast brillante e talentuoso ha sicuramente contribuito a renderlo un film di successo.
Nei panni dell’hobbit Frodo Baggins, il protagonista del film che eredita l’Unico Anello, troviamo Elijah Wood (Oxford Murders - Teorema di un delitto, Il ricatto). Wood fu scelto fra 150 attori che parteciparono ai casting, compreso Jake Gyllenhaal.
Ian McKellen è il potente Gandalf il Grigio, il cui ruolo spettava inizialmente a Sean Connery che però rifiutò la parte; Sean Astin è Samwise "Sam" Gamgee, il fedele servo di padron Frodo; Viggo Mortensen è Aragorn II Elessar; Billy Boyd è l’hobbit Peregrino Took; Dominic Monaghan è Meriadoc "Merry" Brandybuck; John Rhys-Davies è il guerriero nano Gimli; Orlando Bloom è l’elfo Legolas e Sean Bean è Boromir.
Nel cast troviamo anche Ian Holm (Bilbo Baggins), Liv Tyler (Arwen Undomiel); Christopher Lee (Saruman il Bianco); Hugo Weaving (Elrond); Sala Baker (Sauron, l’Oscuro Signore di Mordor) e Andy Serkis (Gollum).



Il signore degli anelli – i libri


La trilogia è tratta dall’omonimo romanzo high fantasy epico scritto da J. R. R. Tolkien e ambientato alla fine della Terza Era dell'immaginaria Terra di Mezzo. Scritto a più riprese tra il 1937 e il 1949, fu pubblicato per la prima volta in Gran Bretagna in tre volumi tra il 1954 e il 1955 e tradotto poi in trentotto lingue, con decine di riedizioni divenendo una delle più popolari opere letterarie del XX secolo. Il romanzo ha esercitato nel tempo un profondo influsso culturale e mediatico, ottenendo attenzioni e apprezzamenti sia da parte di critici, autori e studiosi, sia da parte di semplici appassionati, che hanno dato vita a innumerevoli gruppi e associazioni culturali, come le varie società tolkieniane sparse in tutto il mondo.
La narrazione comincia dove si era interrotto un precedente romanzo di Tolkien, da cui è poi stata tratta l’altra grande trilogia cinematografica Lo Hobbit disponibile anch’essa in 4K su Infinity.
Per collegare Lo Hobbit a Il Signore degli anelli l'autore usò lo stratagemma dello pseudobiblium: entrambi i romanzi sono, nella finzione della narrazione, una trascrizione di un volume immaginario, il Libro Rosso dei Confini Occidentali, un'autobiografia scritta a quattro mani da Bilbo Baggins, protagonista de Lo Hobbit, e dal nipote e cugino Frodo, il protagonista de Il Signore degli Anelli. La trilogia ha ispirato e continua ad ispirare libri, videogiochi, illustrazioni, fumetti, composizioni musicali, ed è stata adattata più volte per la radio, il teatro e ovviamente il cinema (come nel caso della famosa trilogia presente sul catalogo Infinity).



La compagnia dell’anello – la trama


«Tre Anelli ai Re degli Elfi sotto il cielo che risplende,
Sette ai Principi dei Nani nelle lor rocche di pietra,
Nove agli Uomini Mortali che la triste morte attende,
Uno per l'oscuro Sire chiuso nella reggia tetra
Nella Terra di Mordor, dove l'Ombra nera scende.
Un Anello per domarli, Un Anello per trovarli,
Un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli,
Nella Terra di Mordor, dove l'Ombra cupa scende.»


La narrazione comincia con un anziano Bilbo Baggins che vive tranquillo nella Contea degli Hobbit, insieme al nipote acquisito Frodo, adottato dopo che questi rimase orfano da bambino.
Tutta la contea degli Hobbit è in fibrillazione per i preparativi della festa di compleanno che Bilbo sta organizzando per festeggiare i suoi 111 anni. Alla festa compare anche lo stregone Gandalf il Grigio, suo grande amico e compagno di avventure. Bilbo però ha un piano: lasciare tutto in eredità a Frodo e partire per Gran Burrone, per non far più ritorno alla Contea. Così, al culmine della festa, durante il suo discorso di ringraziamento, Bilbo indossa di nascosto un misterioso anello, e scompare dileguandosi sotto lo stupore di tutti gli invitati.
Solo Gandalf capisce che si tratta del magico anello che lo Hobbit aveva sottratto a una strana creatura cinquant’anni prima, e lo esorta a cederlo a Frodo insieme al resto dell’eredità, in modo da lasciarsi tutto alle spalle prima di partire. Riluttante nel distaccarsi dal monile al punto da destar sospetti, Bilbo alla fine si convince, lascia l’anello allo stregone e abbandona per sempre la Contea.
Nel frattempo il potente stregone Sauron, l’Oscuro Signore di Mordor, è tornato sotto forma di spirito in cerca dell'Anello per poter riacquistare i suoi poteri. L’unica maniera per fermarlo è intraprendere un viaggio verso Mordor e distruggere per sempre l’anello magico.
Da qui inizia il l’avventura del giovane hobbit Frodo Baggins che dovrà formare la Compagnia dell’Anello, un gruppo composto da 9 membri tra umani, nani, elfi ed hobbit, che sotto la guida del potente Gandalf, sarà disposto a sacrificare la propria vita per poter salvare la Terra di Mezzo.


Le due torri – la trama


La storia riprende dalla conclusione de La compagnia dell'anello. Frodo e Sam, fuggiti dall'attacco degli Uruk-hai, si dirigono a Mordor ma Gollum, bramoso di ottenere l'Unico Anello, li segue a distanza. I due hobbit lo catturano, con la promessa di liberarlo solo dopo che lì avrà condotti a Monte Fato. Avido di potere, Saruman mette a ferro e fuoco la regione di Rohan, segretamente aiutato da Grima Vermilinguo che ha stregato il re, Théoden.
Dopo aver permesso a Frodo di mettersi in salvo, Merry e Pipino sono finiti nelle mani degli Orchi ma, ai margini di Fangorn, scoppia una rissa tra i loro aguzzini e i due hobbit fuggono, imbattendosi negli Ent della foresta. Aragorn, Legolas e Gimli li stanno cercando e nella foresta incontrano Gandalf che credevano morto. Lo stregone li invita a correre in soccorso di Rohan, per risvegliare il re dall'incantesimo. Intanto, Gollum, Frodo e Sam giungono nei pressi di Mordor ma vengono catturati dalle truppe di Gondor, capitanate da Faramir. Il cavaliere, che si scoprirà avere un legame profondo con Boromir, apprende da Gollum il reale potere dell'anello e decide di volerlo donare a suo padre, reggente di Gondor. Finalmente, Théoden si sottrae all'incantesimo e Grima si rifugia da Saruman, informandolo che il piano del nemico è quello di rifugiarsi nel Fosso di Helm. Lo stregone, dunque, invia i suoi temibili mannari selvaggi che mettono in pericolo Aragorn. Gli elfi onorano l'antica alleanza con gli umani, ma il nemico conosce il punto debole del Fosso di Helm e l'intervento di Gandalf si renderà necessario. L'ultima roccaforte di Gondor cade e la sorte di Frodo sarà nelle mani di Faramir, mentre Saruman deve fronteggiare un attacco inaspettato.



Il ritorno del re – la trama


L’ultimo capitolo della saga si apre sul racconto del passato di Gollum che un tempo era il giovane hobbit Sméagol, prima di essere corrotto dalla natura malvagia dell'Unico Anello. Ad Isengard, distrutta dagli Enti, Merry e Pipino si ricongiungono alla Compagnia, dopo il ritrovamento del Palantir di Saruman. Pipino, stregato dal richiamo dell'oggetto oscuro, attira su di sé l'occhio di Saruman e ha delle terribili visioni sul futuro.
Gandalf e lo hobbit partono così alla volta di Gondor, dove il reggente Denethor, padre di Boromir e Faramir, è ormai preda della follia.
Intanto, a Minas Morgul, Gollum riesce ad allontanare Frodo e Sam. Mentre Rohan accorre in aiuto di Gondor, Aragnor inizia ad accettare il suo ruolo di futuro re e, in compagnia di Legolas e Gimli, parte alla ricerca di un esercito invincibile. Denethor, vedendo sopraggiungere il nemico, tenta di uccidere sé stesso e il figlio Faramir, ma Pipino e Gandalf salvano il valoroso guerriero. Mentre Frodo viene tradito da Gollum, Gondor si prepara alla difesa della roccaforte di Minas Tirith. L'intervento dell'esercito di Rohan e il ritorno di Aragorn saranno fondamentali per la vittoria. La guerra però non è finita e l'esercito deve marciare verso Mordor per permettere a Frodo di distruggere l'Unico Anello. L'oggetto malefico, tuttavia, ha corrotto lo hobbit e Sam dovrà sfoderare tutto il suo coraggio nelle fauci del Monte Fato. Conclusa la battaglia, Aragorn si ricongiunge finalmente alla principessa elfica Arwen e compie il suo destino. Dopo un salto temporale di qualche anno, al tramonto della Terza Era del Mondo di Mezzo, Frodo e lo zio Bilbo Baggins prendono una decisione inaspettata, ma necessaria per il loro futuro.



La trilogia de Il signore degli anelli ti aspetta in streaming su Infinity. Rivivi le avventure di questo fantasy mozzafiato come non le hai mai viste: l’alta definizione in 4K ti aspetta!

COMMENTI (0)