Shrek: storia e filmografia dell’orco premio oscar

Testardo, scorbutico, ma anche coraggioso e a modo suo altruista. Nell’ormai lontano 2001 Shrek diventa il primo orco amato da milioni di fan facendo da apripista ai futuri film di animazione. Dopo anni di favole tra principi azzurri e principesse troviamo un eroe atipico armato solo di sarcasmo e goffaggine pronto a salvare la sua principessa “mostruosamente” bella. Una storia dissacrante che ha conquistato grandi e piccini, stampa e critica grazie ad un umorismo maturo e mai scontato.



Shrek – le origini del personaggio


Shrek nasce nel 1990 dalla penna di William Steig che scrive il libro Shrek! in cui racconta le avventure di un giovane orco verde cacciato da casa e costretto a girare il mondo. Il suo nome deriva dal termine tedesco "Schreck" e dal termine yiddish "שרעק" (shreck), che significano "paura", "terrore". Nell’adattamento cinematografico l’orco è alto 220 centimetri e pesa più di 300 chili, ha una corporatura molto massiccia, gambe più corte rispetto alle braccia, orecchie a forma di trombetta e una dentatura simile a quella umana. Anche se non ne è mai stata data conferma, si pensa che il suo aspetto sia stato ispirato dal famoso wrestler francese Maurice Tillet.
Il suo personaggio è fortemente amato sin dalla prima pellicola, tanto da divenire ben presto una vera star hollywoodiana. È il 21 maggio 2010 quando Shrek riceve una stella nella Hollywood Walk of Fame a Los Angeles, un’onorificenza concessa a pochissime star animate come Topolino, Biancaneve e I Simpson. Nello stesso anno, a giugno, Entertainment Weekly ha nominato Shrek tra i 100 migliori personaggi degli ultimi 20 anni.



Shrek – filmografia di una saga cult


La serie d’animazione prodotta dalla DreamWorks Animation nasce nel 2001 ed è subito un successo globale. Shrek 1 diventa il primo lungometraggio a vincere l’Oscar come miglior film d’animazione, categoria introdotta dall’Academy nel 2002. La serie è stata un successo sia finanziario che di pubblico e critica, diventando uno dei franchise più famosi della storia del cinema oltre che il 16º franchise di incassi più alto di tutti i tempi.
Ecco l’ordine di visione e i filoni narrativi della sua filmografia:

- In Shrek 1 conosciamo il protagonista nel suo habitat naturale, una lercia palude nel quale sguazza felicemente solo. La principessa Fiona è rinchiusa in una torre minacciata da un enorme drago. Liberarla per portarla da Lord Farquaad, suo futuro sposo, sarà la missione che l’orco dovrà intraprendere per poter preservare la sua dimora. Al suo fianco Ciuchino, inaspettato compagno di avventura che piano piano diventerà suo grande amico. L’impresa, tutt’altro che semplice, farà inaspettatamente sbocciare l’amore tra Shrek e Fiona.

- Shrek 2 esce nel 2004 e racconta il difficile rapporto tra Shrek e i suoceri, i regnanti di Molto Molto Lontano. Le nuove sembianze della loro amata figliuola destabilizzano il re e la regina tanto da cercare di sabotare il matrimonio tra i due orchi. Qui fa il suo ingresso per la prima volta il Gatto con gli stivali, futuro protagonista dello spin off della saga. L’amore fortunatamente trionferà insegnandoci ancora una volta che la bellezza non ha una sola forma.

- Shrek terzo arriva 3 anni dopo, nel 2007. Re Harold muore e Shrek si rifiuta di divenire il suo successore. L’unico modo per evitare di indossare la corona sembra sia quello di trovare un giovane, tale Artù di Pendragon, cugino di Fiona ed erede legittimo. Credere in sé stessi è il file rouge di questo capitolo, dote indispensabile per il giovane pretendente al trono ma soprattutto per Shrek, che alla scoperta della gravidanza di Fiona, sembra titubare sul suo ruolo di futuro padre.

- L’ultimo capitolo della saga arriva nel 2010 con il titolo Shrek e vissero felici e contenti. Shrek è un padre esasperato e nostalgico della sua vita solitaria. Per aiutarlo a fuggire dalla routine quotidiana entra in scena Tremotino che, con uno dei suoi sortilegi, fa cadere l’orco in una realtà parallela dove nessuno si ricorda di lui. Il nostro eroe verde si rende conto dell’errore e capisce l’importanza della famiglia ma, per tornare alla vita di prima, dovrà far innamorare nuovamente Fiona e ricevere il bacio del vero amore.

Da anni si vocifera sulla lavorazione di Shrek 5, alcune indiscrezioni sulla trama lo descriverebbero più come un reboot che non un nuovo capitolo.



Shrek - il doppiaggio


Oltre ai protagonisti principali sono molti i personaggi delle favole a cui gli spettatori si sono affezionati nelle varie pellicole. Ciuchino, la “draghessa”, il Gatto con gli Stivali, Pinocchio, i 3 Porcellini, Zenzy, ognuno di loro è una caricatura di personaggi dei grandi classici al quale è impossibile non sorridere. Per rappresentarli al meglio il doppiaggio americano ha puntato sui grandi nomi dello showbiz. A dare la voce a Shrek c’è il comico britannico Mike Myers, Ciuchino è interpretato da Eddie Murphy, la principessa Fiona da Cameron Diaz, Lord Farquaad da John Lithgow, Monsieur Hood da Vincent Cassel, la regina Lillian da Julie Andrews, re Harold da John Cleese, il Gatto con gli Stivali da Antonio Banderas e il principe Azzurro da Ruper Everett. Tutti nomi altisonanti a cui non servono presentazioni.



Il Gatto con gli Stivali: lo spin-off di Shrek


Sin dalla sua entrata in scena nel secondo capitolo della saga, il Gatto con gli Stivali ha fatto breccia nel cuore di milioni di persone grazie al suo faccino strappalacrime.

gatto con gli stivali streaming infinity

Doppiato da Antonio Banderas anche nella versione italiana, l’astuto sicario dall’accento spagnolo è riuscito a conquistarsi una propria platea realizzando il primo spin off di Shrek. La sceneggiatura si concentra sull’evoluzione del personaggio, partiamo dalla sua infanzia per scoprire cosa lo ha reso un furfante conoscendo i suoi nemici-amici Kitty Zampedivelluto e Humpty Dumpty.
Uscito nelle sale nell’ottobre del 2011 il film non ha nessuna connessione con l’omonima fiaba e anzi, presenta riferimenti con la storia di Giacomino e il fagiolo magico. Dopo aver ottenuto un buon successo, la DreamWorks ha ufficializzato l’uscita di un sequel, tuttavia ancora in lavorazione. Si vocifera che la trama stavolta sia legata alla fiaba di Alì babà e i quaranta ladroni, anche se Banderas ha recentemente dichiarato che la sceneggiatura è in fase di ristrutturazione.



Pronto per una esilarante serata in famiglia? Shrek e Il Gatto con gli Stivali sono in streaming sul catalogo Infinity!

COMMENTI (0)