Sei film per due grandi registi: buon compleanno a Nolan e Salvatores

Oggi è il compleanno di due grandi registi: americano il primo, italiano il secondo. Stiamo parlando di Christopher Nolan e Gabriele Salvatores. Per celebrarli, ti ricordiamo tre film ognuno che hanno sicuramente segnato la scena cinematografica.


Partiamo con Christopher Nolan. Classe 1970, nato a Londra, è uno dei cineasti più acclamati del XXI secolo, oltre che uno dei registi ad aver ottenuto i maggiori incassi nella storia del cinema. Principalmente conosciuto per la sua trilogia del cavaliere oscuro, ti segnaliamo alcuni suoi grandi film.
Primo, Inception: Dom Cobb (Leonardo Di Caprio) è il miglior ladro al mondo quando si ha a che fare con l’estrazione, ovvero il furto di segreti dal subconscio mentre si sogna. Un’abilità che permette a Cobb di penetrare nella mente nel momento di sua massima vulnerabilità e di diventare un personaggio di spicco nel mondo dello spionaggio industriale. Un ruolo, questo, che lo obbliga anche ad essere continuamente in fuga. Fino al momento in cui può ottenere redenzione, a patto di riuscire a rendere possibile l’impossibile.
Si continua con l’ambizioso Interstellar, il film che nel 2015 ha vinto l’Oscar per i Miglior Effetti Speciali. Una piaga sta lentamente logorando i raccolti della Terra, provocando da diversi decenni una crisi da cibo. Quando la scienza sembra ormai dimenticata, quando ai bambini viene insegnato che l’uomo non è mai stato sulla Luna, l’ex astronauta Cooper scopre, grazie all'intuito della figlia, che la NASA è ancora segretamente attiva. L’occasione, questa, di salvare la terra con una missione attraverso la galassia per scoprire se la razza umana riuscirà ad avere un futuro tra le stelle.
E poi last but not least, un film memorabile ed emozionante che traspone su pellicola un mito nazionale britannico: Dunkirk. È il maggio 1940 quando, sulla spiaggia di Dunkirk, 400.000 soldati inglesi vengono accerchiati dall'esercito tedesco. Nel disperato tentativo di sopravvivere al fuoco nemico, centinaia di piccole imbarcazioni cercano di portare in salvo il proprio esercito in una vera e propria corsa contro il tempo.


Vent’anni prima nasceva, a Napoli, Gabriele Salvatores. Dal suo esordio in cabina del 1983 la strada è stata tanta. Una carriera costellata di tantissimi successi che lo hanno reso uno dei migliori artisti italiani. Ecco tre film che hanno segnato la storia cinematografica italiana.
Il primo ad essere citato è sicuramente Mediterraneo. E questo non solo per il premio Oscar come Miglior film straniero che porta nel proprio bagaglio, ma anche per il valore affettivo che la pellicola ha per Infinity. Recentemente da noi restaurato, Mediterraneo è la storia di otto soldati italiani che ricevono l’ordine di presidiare una piccola isola dell’Egeo, apparentemente deserta. L’isola farà emergere le debolezze, le personalità e il carattere dei personaggi, interpretati da un cast d’eccezione.
Altro film merito di nota è sicuramente Puerto Escondido: fuggito dall’Italia in Messico, con la paura di essere trovato dal commissario omicida che ha cercato di ucciderlo in quanto testimone del suo crimine, uno yuppie lombardo incontra una coppia di connazionali alle prese con vari espedienti per poter sopravvivere.
E infine il vincitore di un David, Sud: nel dramma di Salvatores, il disoccupato Ciro, con tre suoi compagni, occupa un seggio elettorale e, per caso, sequestra la figlia del boss politico di quella città del sud.


Questi, e molti altri film di questi due grandi registi, ti aspettano su Infinity!

COMMENTI (0)