Rio 2- missione Amazzonia: un viaggio incredibilmente inaspettato

Infinity per festeggiare martedì grasso vola a Rio ma attenzione, non per celebrare il carnevale più famoso di tutto il mondo ma per accompagnare i pappagalli più famosi di tutti gli animation movie in un esilarante avventura in Amazzonia.

In Rio 2- Missione Amazzonia, Blu e Gioiel insieme ai loro cuccioli Carla, Bia e Tragocon lo zainetto sulle spalle ed armati di GPS intraprendono un viaggio alla scoperta dell’Amazzonia. L’idea di questo viaggio deriva proprio da mamma Gioiel perché fino a quel momento a Rio, hanno vissuto una vita troppo accomodante di cui Blu non ha nulla di cui lamentarsi, ma la mamma vuole che i suoi cuccioli inizino a scoprire quale sia la vita selvaggia, e quindi la vera vita, dei volatili. Gioiel è felicissima per le sue nuove giornate in Amazzonia, dove finalmente può volare in libertà immersa nella natura ma non potremmo dire la stessa cosa per Blu. La sua routine si è trasformata in una prova di sopravvivenza , tra sopportare il burbero suocero e resistere ad una vecchia conoscenza di Gioiel. Riuscirà Blu a persistere alla nuova vita e trovare il suo posto in Amazzonia?

Divertente e commuovente, dove ognuno dei protagonisti in questo viaggio alla scoperta “di loro stessi” troverà la propria vera natura e soprattutto quelle radici che erano state dimenticate- in un certo momento- durante la vita a Riob che aveva trasformato e civilizzato troppo i nostri volatili, rendendoli quasi umani.
Persino Blu, il più umanizzato tra tutti,abituato alle comodità di Rio finirà per amare l’Amazzonia, quell’ oasi del mondo che, da pappagallo civilizzato lo trasformerà in un grande naturalista

COMMENTI (0)