Con John Travolta e Ethan Hawke ‘Nella valle della violenza’: un inedito ritorno al vecchio West su Infinity

Humour nero, violenza, “una goccia” di horror e soprattutto il vecchio e selvaggio West: questi sono gli ingredienti del western atipico scritto e diretto da Ti West e prodotto da Jason Blum, due nomi di punta della scena horror contemporanea. Nella valle della violenza - In a valley of violence diventa allora un mix esplosivo in cui due attori del calibro di Ethan Hawke e John Travolta si cimentano per la prima volta nel genere western con una trama classica (il vendicatore solitario e il cattivo sadico) sviluppata però in modo inusuale ed estremamente originale.

 

Paul (Ethan Hawke) è un ex soldato confederato tormentato che cerca di attraversare la frontiera per il Messico accompagnato dalla fedele cagnetta Abbie, sua unica compagnia. Durante il viaggio arriva a Denton, cittadina che si mostra subito poco ospitale e dove uno screzio con Gilly Martin (James Ransone), l’esaltato figlio dello sceriffo Clyde Martin (John Travolta), porterà a conseguenze che risveglieranno la sete di vendetta dell'introverso Paul. Ad aiutarlo nell'intento ci saranno Mary-Ann (Taissa Farmiga) e Ellen (Karen Gillan), le diversissime sorelle proprietarie dell'albergo della città.

COMMENTI (0)