Logan – The Wolverine approda con furia su Infinity

Logan – The Wolverine, il terzo spin-off degli X-Men dedicato a Wolverine, approda con tutta la sua furia su Infinity.


Corre l’anno 2029: i mutanti sono quasi estinti, e lo sono da ormai 25 anni. I sopravvissuti vivono emarginati, alle prese con una lotta per scappare dall'estinzione. Logan, isolato, scoraggiato e decisamente invecchiato, lavora come chauffeur e aiuta il suo mentore, il novantenne Professor X, che ha ormai perso il controllo sui suoi poteri psichici, mettendo in pericolo sé e gli altri. È da tempo che le capacità di rigenerazione di Logan non funzionano come una volta. Ma ben presto Logan dovrà tirare letteralmente fuori gli artigli: quando una donna messicana presenterà a Logan una misteriosa bambina di nome Laura, nuovi guai e nuove forze oscure emergeranno contro questo vecchio e malinconico Wolverine.


Il terzo capitolo dedicato a Wolverine è l’ultimo interpretato da Hugh Jackman, dopo otto apparizioni cinematografiche in diciassette anni. Un’interpretazione emotivamente profonda e crepuscolare quella dell’attore australiano, che riesce a donare quelle note amare e apocalittiche che si percepiscono durante la visione. Un saluto spettacolare e intimo, brutale e umano, capace di coniugare il franchise di appartenenza all’identità propria del mutante.
Un western moderno sapientemente dosato dalla regia di James Mangold, che ambienta il film in un futuro distopico, tra paesaggi desertici e aridi, esaltati da luci intense e malinconiche.


Un film per gli appassionati della saga e non solo: il saluto di Hugh Jackman in Logan – The Wolverine è disponibile su Infinity.

COMMENTI (0)