Il Natale non si può rubare: Il grinch ritorna nelle sale cinematografiche

Torna sul grande schermo il cavernicolo più scorbutico, cinico, selvatico, irascibile, burbero, inavvicinabile e scontroso che sia mai esistito. Avete capito di chi stiamo parlando? E’ proprio il Grinch, quella creatura verde che non si sa per quale ragione odia tremendamente il Natale, al solo pensiero diventa mezzo matto. Ma del Natale non odia solo l’idea, ma proprio tutto. Tutto tutto: le lucine che illuminano il paesino, gli alberi piccoli e grandi, decorati ed addobbati, la felicità delle persone, i regali e quelle canzoncine che tutti improvvisano per le strade ornate per le feste.


Tratto da un classico americano per l'infanzia, “'How the Grinch stole Christimas'” del dottor Seuss, torna dal monte Briciolaio del paese di Chi-non-sò abitato da strani abitanti noti come Non- so- chi e che amano più di ogni altra cosa il periodo natalizio, il Grinch. Per il Natale 2018, sarà tornato per cercare di demolire ancora una volta lo spirito natalizio? Oppure per ricredersi finendo per amare la notte del 24 Dicembre? Per scoprirlo non ci resta che correre al cinema in occasione, ma prima di andare al cinema,  riguardiamo su Infinity il film di Ron Howard: fidatevi, il mostriciattolo verde e peloso piace a tutti, ma proprio a tutti. La pellicola del folletto verde è il classico film di Natale adatto a tutti, grandi e piccini. E’ una storia universale sul Natale. Ma se vogliamo dare al film una lettura più profonda, è anche una pellicola che celebra il diverso. Perché lui è verde e gli altri no, lui odia il Natale e i Non- So- Chi vivono per il Natale ma comunque, il burbero mostriciattolo verde viene accettato dalla comunità. Il nuovo reboot de “Il Grinch” è stato prodotto dalla Illumination Entertainment, casa d'animazione diventata ormai un marchio di garanzia e di divertimento assicurato grazie alla saga di “Cattivissimo me” e “I Minions”.

COMMENTI (0)