Heart of the Sea- le origini di Moby Dick: quel viaggio che va oltre il mondo conosciuto.

Dal vincitore del premio Oscar Ron Howard, su Infinity è disponibile la versione cinematografica, e spettacolare del best- seller di Herman Melville, che racconta la storia di Moby Dick. Il film “Hearth of the Sea- le origini di Moby Dick” è la storia di un viaggio che va oltre il mondo conosciuto, dove 21 uomini scoprirono quella che sarebbe diventata una delle più grandi storie vere mai narrate fino a quel momento.


Con un salto temporale di 200 anni arriviamo al lontano Agosto 1819 quando 21 uomini, minacciati da un demone furono travolti nella tragedia dell’Essex.
Il film si apre con l’incontro fittizio tra il romanziere Herman Melville e il mozzo Nickerson- che, attraverso un lungo flashback racconta quello che doveva essere un normale viaggio ma che poi si è trasformato in un incredibile tragedia.
Tutto ha inizio quando, i cacciatori di balene salpano sulla balenaria Essex, ignari di quello che sarebbe accaduto di lì a poco tempo.
Durante la navigazione la nave dei 21 uomini, capitanata dal comandante Polard viene attaccata da Moby Dick, quella balena mostruosa che ha portato gli uomini al limite della sanità mentale, come se fossero delle apparizioni: quasi dei fantasmi.
Ormai la speranza era spenta, e di quei 21 uomini pochi sono sopravvissuti a quella tragedia che ha coinvolto la balenaria Essex.
Tra i sopravvissuti c’è Thomas Nickerson ed è proprio grazie a lui se oggi, a distanza di 200 anni abbiamo la possibilità di conoscere e raccontare questa vicenda che altrimenti sarebbe stata destinata a scomparire, sfumandosi nel corso degli anni.


Una struttura narrativa, solida e che in alcune scene raggiunge i tratti dell’epicità, che racconta in maniera estremamente realistica la forza del mare e degli animali che lo abitano.
È una pellicola ibrida, che parla dell’antico ma allo stesso tempo è resa attuale grazie alle tecnologie moderne. La sceneggiatura non rinuncia a mostrare anche le situazioni più crude e drammatiche. Due ore di film ma che scorrono velocissime non solo grazie alla magnificenza della storia raccontata ma anche per merito del cast in cui ogni attore è perfettamente in grado di recitare il ruolo a lui assegnato.
Una storia epica che tutt’ora esercita un fascino non indifferente nella cultura popolare.

COMMENTI (0)