Clint Eastwood on the road nel suo ultimo capolavoro: Il corriere – The Mule

Il suo nome è una garanzia sia che ne sia il regista o il protagonista e stavolta, Clint, sarà entrambi."Il corriere – The Mule" è l’ultima opera cinematografica di Clint Eastwood che, al venerando traguardo degli 88, porta in scena una pellicola emozionante tratta da una storia vera.

Il film ripercorre gli ultimi anni di Earl Stone, un ottantenne floricoltore del Midwest che ha dedicato tutta la vita ai fiori, a discapito della famiglia. Gli affari non vanno bene da un po’ ed Earl si trova sul lastrico, costretto a vendere casa e la sua attività. L’unica cosa che gli rimane è il pick-up con cui ha raggiunto 41 stati senza mai prendere una contravvenzione. È proprio la sua passione per la guida che lo porta ad un nuovo “lavoro” molto redditizio. Quasi per caso si ritrova a fare da corriere per dei narcotrafficanti messicani iniziando un’avventura on the road in cui il suo unico compito sarà caricare, guidare e scaricare. Earl si scoprirà un asso nel suo nuovo lavoro, tanto da aumentare ad ogni corsa il carico trasportato. Sono proprio le cifre sempre più alte a farlo rientrare nei radar della DEA che inizierà la sua caccia al “mulo”. Durante i suoi viaggi Earl avrà inoltre modo di ripensare alla sua famiglia e alle scelte che lo hanno portato alla sua vita solitaria.

Nella pellicola troviamo volti celebri del calibro di Bradley Cooper, Laurence Fishburne, Michael Peña, Dianne Wiest. Ad interpretare la figlia del protagonista è Alison Eastwood, la vera figlia di Clint Eastwood che si ritrova per la quarta volta a lavorare con il padre. Ogni personaggio ha un ruolo importante e decisivo nello sviluppo del protagonista che durante i chilometri macinati in auto ripercorrerà anche la sua vita famigliare, consentendogli di capire i suoi sbagli e, forse, di riuscire a rimediare a qualcuno.

Il film è visibile su Infinity dove e quando vuoi, anche in 4k.

COMMENTI (0)